La prima catalogazione semiseria dei clienti che le farmacie preferirebbero non avere

L’idea mi è venuta un pomeriggio della scorsa primavera, quando sono andato a salutare una simpaticissima amica, titolare di una farmacia in pieno centro storico a Palermo.

Mentre parlavo con lei, sono arrivati due giovani tamil. Quello che aveva il problema non parlava una parola di italiano, e quindi l’amoco traduceva per lui.

Dovevano comprare dei clisteri e non sapevano usarli.

La spiegazione dell’uso e la relativa traduzione sono state talmente esilaranti che anche loro non smettevano di ridere. Da allora ho indagato con i farmacisti con cui lavoro per definire l’identikit del cliente letale della farmacia.

Così ho scoperto che i profili dei clienti letali per la farmacia sono almeno 16. Eccoli tutti qui.

Cliente Letale #1 – Il Last Second

Ogni giorno, a pochi secondi della chiusura, il Cliente Letale Last Second arriva di corsa e, soddisfatto dal trovare la farmacia ancora aperta, si rilassa e inizia con calma a esprimere le sue richieste, a guardare l’esposizione e a fare tante domande (mentre tu avresti voluto essere già a casa).

Cliente Letale #2 – Il Convinto Determinato

Quando arriva il suo turno e ti presenta la ricetta, purtroppo gli devi far rilevare che questa è sbagliata e che non puoi dargli i farmaci. Così il Convinto Determinato inizia la sua opera di persuasione per dimostrarti che sei tu in errore e la sua ricetta è per-fet-ta. Inizia con calma, e poi il crescendo arriva a livelli di rabbia anche di un certo rilievo.

Cliente Letale #3 – Il Dubbioso del Resto

“Fidarsi è bene, ma… occhi sempre aperti col resto!” È questa la regola che fin da bambino, (negli Anni Trenta) ha condotto la cautela negli acquisti del Dubbioso del Resto, e che lo porta a controllare attentamente ogni santa monetina che gli hai dato di resto. Bloccando la coda.

Cliente Letale #4 – Il Google Maniac

Questo tipo di cliente letale è diffusissimo, e purtroppo mi sa che sempre più frequentemente complicherà la vita dei farmacisti italiani. Il fatto che la gente, grazie a Internet, inizi a leggere è una gran cosa. Purtroppo occorreranno decenni per capire che la propria capacità critica è diversa da quella di un farmacista laureato.

Cliente Letale #5 – Il Telefonista

La diffusione delle telecomunicazioni è un passo straordinario per l’umanità. Peccato che non sia ancora diffusa in tutti la sana abitudine di non rispondere al telefono e avviare una conversazione di sana pianta lasciando in tredici il farmacista che stava lavorando per te.

Cliente Letale #6 – Il Maniaco-Finto-Timido