Essere professionali è indispensabile per i farmacisti. Ma che relazione ha la professionalità sullo sviluppo commerciale?

Qualche giorno fa, sulla nostra pagina Facebook ho pubblicato il link a questo caso studio dedicato agli incrementi di vendite ottenuti da un farmacista iscritto all’Accademia Farmacista Vincente.

Qualcuno ha commentato:

È la professionalità che fa vincere le farmacie!”,

per sottolineare l’inutilità di pensare a delle strategie commerciali per un’attività che di fatto ruoterebbe unicamente intorno alla figura professionale del farmacista.

In effetti questa frase cela un diffuso fraintendimento che spesso causa la stagnazione del fatturato delle farmacie.

Essere professionali, infatti:

  • non determina il successo della farmacia,
  • ma piuttosto ne garantisce la sopravvivenza.

Pensiamo alla situazione-limite del farmacista non professionale

La professionalità dei farmacisti non è un fattore aleatorio, ma è ben identificata da due parametri:

  • l’aderenza ai programmi formativi obbligatori (ECM),
  • l’aderenza al codice deontologico.

Un farmacista che si distacca da uno o entrambi, non solo ha problemi di fatturato, ma anche problemi con la Legge.

Tutto questo la gente lo sa. Sa che i consigli del farmacista non provengono dalla sua fantasia, ma da esatti schemi “ufficiali”, e infatti si fida. Non di quel farmacista, ma del farmacista, a qualunque farmacia appartenga.

Gli italiani riconoscono alla farmacia una autorevolezza insuperabile

La fiducia piena dei cittadini verso l’istituzione Farmacia non è affatto scontata: altre parti del Sistema Sanitario Nazionale un’approvazione del genere se la sognano!

Tuttavia questo è un successo di tutta la categoria e non del singolo titolare, che da professionista, si ritrova a fare parte di una rete estremamente autorevole e diffusamente professionale.

E da imprenditore?

Essendo la professionalità una caratteristica diffusa, il titolare della farmacia non può contare su di essa per allargare il suo giro d’affari oltre la spontanea capacità di attrattiva della sua farmacia, per il solo fatto di essere in un determinato territorio.

Le farmacie sono tutte altamente professionali (almeno questo è quello che viene percepito dai clienti), e pertanto l’alta professionalità non è una strategia, ma un requisito minimo fondamentale: non serve ad attirare più clienti, ma a garantire che non scappino via.

I 3 Assunti Fondamentali per fare crescere la farmacia

La crescita della farmacia è limitata da fenomeni limitanti, che possono essere rimossi acquisendo i 3 Assunti Fondamentali che trovi esposti di seguito.